Andrea Amici

La musica di Andrea Amici
Vai alla pagina

In primo piano

…l’immagine più debole di un suono… Castello Ursino 28 ottobre 2018

Concerto 28 ottobre 2018

Dopo “Scritture e riscritture sonore” e “Notturno”, la musica di Andrea Amici ritorna al Castello Ursino di Catania domenica 28 ottobre 2018 alle ore 21, nell’ambito del ciclo di concerti del Centro Culturale e Teatrale “Magma” di Catania diretto da Salvo Nicotra con la consulenza artistica di Davide Sciacca. Protagonisti…

Continua a leggere

Mine eyes unto the hills (Psalm 121) – World Premiere

Mine eyes unto the hills - Crathie 20.08.2017

Il 20 agosto 2017 doppia prima esecuzione assoluta di "Mine eyes unto the Hills (Psalm 121)" per violino e chitarra, eseguito dal Ten Strings Duo, la formazione composta da Marianatalia Ruscica e Davide Sciacca, dedicatari del brano. La mattina è stato eseguito nel corso del servizio religioso alla Crathie Kirk, officiato dal…

Continua a leggere

Leggi tutte le notizie in primo piano
Vai alla pagina

Andrea Amici, docente di lettere, compositore, arrangiatore, orchestratore, direttore d’orchestra, vive e lavora a Catania.

La sua produzione musicale spazia dalla musica vocale per coro o per solisti con accompagnamento a quella sinfonico corale e per orchestra, dai brani per organo alla musica da camera e per pianoforte.

Nella sua musica si fondono varie esperienze culturali, spesso anche extramusicali, soprattutto influenze letterarie, religiose e storiche che divengono la base per percorsi musicali sempre più imprevedibili nei quali confluiscono inconsapevolmente tutte le esperienze, la psicologia, le tecniche e la cultura, ogni aspetto insomma dell’essere umano e della sua ricchezza interiore, il tutto in una sintesi che trova la sua ragion d’essere nel mistero.

Alla scrittura di brani originali affianca l’attività di arrangiatore e orchestratore; come un interprete prende in mano attraverso il suo strumento un brano musicale e con esso instaura un profondo intreccio tra la cultura e la sensibilità dell’autore e il proprio mondo interiore, così anche il compositore fa sue musiche altrui e le ricrea, utilizzando frammenti, rivestendo e travestendo, confrontandosi con un ideale diverso dal proprio, dando vita a qualcosa di nuovo che può variamente essere vicino o discostarsi dagli originali.

Andrea Amici è docente di lettere alla Scuola Secondaria di Primo Grado “Quirino Maiorana” di Catania.

computer music

Dal Blog

Assassino nella Cattedrale

Il 29 dicembre la Chiesa Cattolica fa memoria di Thomas Becket che, per essersi opposto al re Enrico II, fu prima esiliato in Francia, dove rimase per sei anni, quindi, dopo aver fatto ritorno in Inghilterra pur consapevole dei gravi rischi ai quali andava incontro, fu assassinato nella Cattedrale della…

Continua a leggere

Ricordo di Michel Petrucciani

Nell'anniversario della nascita Ero studente del liceo a Messina, nella seconda metà degli ormai lontani anni Ottanta, quando ebbi l'opportunità di assistere a un concerto di Michel Petrucciani. Anche se non ne ricordo esattamente la data, né purtroppo ho ritrovato alcun riferimento sul web, ho nella mente un'immagine vivida di…

Continua a leggere

Terremoto a Catania

Quella di Santo Stefano è stata una notte di paura per la città di Catania, scossa alle 3:19 del mattino da un terremoto di magnitudo 4.8, con epicentro a 2km nord di Viagrande e ipocentro a un solo chilometro di profondità. Dal centro urbano notizie di paura, gente in strada,…

Continua a leggere

Alexander Desplat vince l’Oscar con The Shape of Water

Una grande sfida agli Oscar 2018 nella sezione colonne sonore con, fra gli altri, tre grandi nomi a contendersi la prestigiosa statuetta: John Williams con Star Wars - The Last Jedi, Hans Zimmer con Dunkyrk e Alexander Desplat con The Shape of Water. A spuntarla è stato proprio quest'ultimo, che…

Continua a leggere

Muore a 48 anni Jóhann Jóhannsson

Mentre in Italia imperversa la febbre dell’ultima serata del Festival di Sanremo e i social network, almeno dalle nostre parti, si saturano di immagini e pensieri canori e televisivi, proprio da Facebook, Twitter e Instagram ho appreso con grande sorpresa, verificando con scrupolo le fonti per non incappare nelle ormai…

Continua a leggere

Vai al Blog
Vai alla pagina

Recensioni

Diva – The very best of Anna Netrebko

Qualche sera fa, negli ultimi giorni di dicembre, Rai Due ha proposto in prima serata Principe azzurro cercasi (The Princess Diaries 2: Royal Engagement), grazioso film del 2004, particolarmente adatto a un pubblico familiare - buono per i più piccoli, gradevole per i più grandi - nel periodo delle vacanze…

Continua a leggere

Veni Domine

Volge al termine il tempo di Natale, quest'anno reso ancora più breve dalla prossimità dell'Epifania e della Solennità del Battesimo di Gesù poste in giorni consecutivi, ma c'è ancora spazio per ascoltare questo "Veni Domine - Advent & Christmas at the Sistine Chapel", edito dalla Deutsche Grammophon, che vede protagonisti…

Continua a leggere

Standards & Ballads (Wynton Marsalis)

Quasi per caso mi sono imbattuto in questo album di Wynton Marsalis dal titolo Standards & Ballads, un'antologia di registrazioni che ritraggono l'artista in varie formazioni tra il 1983 e il 1999, raggruppate sul comune denominatore enunciato già nel titolo, del grande repertorio dell'American Songbook, con un taglio spiccatamente intimistico…

Continua a leggere

My Fair Lady

My Fair Lady - Header

Era il 15 marzo 1956 quando “My Fair Lady”, il musical di Alan Joy Lerner con le splendide musiche di Frederick Loewe, fece la sua prima apparizione al Mark Hellinger Theatre di New York, con Julie Andrews e Rex Harrison nei ruoli principali, e fu subito un enorme successo, tanto…

Continua a leggere

ECM in streaming

Crolla uno degli ultimi baluardi contro le piattaforme di streaming musicale: da oggi il prezioso catalogo ECM è disponibile sulle principali piattaforme quali Spotify e Apple Music, segno evidente del profondo cambiamento delle abitudini di ascolto a livello mondiale. La casa discografica, fondata nel 1969 da Manfred Eicher a Monaco…

Continua a leggere

Vai alle recensioni
Vai alla pagina
È contemporary music, quella di Amici, che piace senza svendersi, che inventa senza forzare inutilmente, che fluisce da un animo sincero e mosso da passione, talento, e capacità.Roman Henry Clarke, Sicilia Giornale
Andrea Amici, che si dedica anche alla composizione per altri strumenti e per formazioni strumentali, dimostra in questa sua creazione di saperla lunga in fatto di composizione organistica e ci dimostra come, senza stupire con "effetti speciali", si possano dire davvero cose nuove in materia di musica organistica, con buona pace di coloro, tra cui talvolta ci si mette anche chi scrive, che sovente si lamentano per lo scarso "spessore" dei nuovi compositori di musica per organo.Federico Borsari, La Pagina dell'Organo
Sfogliando le pagine di internet sono stata piacevolmente sorpresa dalla sua bella e profonda recensione sul mio libro con il Maestro Morricone. La ringrazio molto e mi complimento per la sensibilitàDonatella CaramiaDocente di Neurologia e Psicologia della Musica, Università di Roma Tor Vergata
You write in a style I wish I could improvise in! Your harmonic language, while unique, is very evocative and impressionistic. The phrases always seemed logical building to a certain point. Also, the change of colors was extremely effective. You should find a way to promote them because I think a lot of organists would like them.Jon GillockCconcert organist, specialized in French Spiritual Repertoire especially including the works of Olivier Messiaen,
I listened to your setting of Psalm 116, and it was very beautiful. A very beautiful piece, fine vocal writing, nice use of harmony and counterpoint, with a sensitive piano accompaniment. You are a musical and sophisticated composer. I will listen to more.Richard GraysonProfessor of Music, Emeritus, Occidental College Los Angeles, CA – Music Faculty, Crossroads School Santa Monica, CA – and New Roads School Santa Monica, CA
un pezzo di grande complessità vocale, che ha come testo il Salmo 28, dove si respira un’atmosfera molto suggestivaMarco Del VaglioCritico musicale, criticaclassica.wordpress.com