Scritture e riscritture sonore - banner web

Scritture e riscritture sonore - Composizioni originali, trascrizioni e arrangiamenti di Andrea Amici

Al Castello Ursino di Catania, il 29 dicembre 2016 alle ore 20, con un ensemble appositamente creato per l’occasione e formato da alcuni fra i migliori musicisti che operano a Catania, per il ciclo “Eccellenze Siciliane”, un progetto ideato da Davide Sciacca, il Centro Culturale e Teatrale Magma presenta “Scritture e riscritture sonore”, un viaggio nell’immaginazione musicale, fra rielaborazioni, collage, trascrizioni, arrangiamenti e composizioni originali di Andrea Amici, compositore e direttore d’orchestra, nonché professore di lettere, attivo a Catania e formatosi in Sicilia, che alla composizione di brani originali affianca una regolare attività di trascrittore, arrangiatore e orchestratore, e di produzione musicale tramite strumenti virtuali.

Il programma della serata prevede medley e arrangiamenti realizzati da Andrea Amici su temi di Richard Rodgers, Ennio Morricone, Astor Piazzolla, Pat Metheny e Lyle Mays, e due suoi brani originali: il Quintetto per archi e chitarra “… o sono forse quelle che ogni giorno sfuggono…”, scritto in ricordo del compositore siciliano Francesco Pennisi, che viene presentato in prima assoluta, e le “Miniature” dalla colonna sonora del cortometraggio “Alle pendici dell’Etna il paradosso si integra”, già presentato a EXPO 2015.

L’ensemble, diretto sempre da Andrea Amici, è formato da Rosa Alba Nicolosi e Marianatalia Ruscica (violini), Rosaria Milici (viola), Stefania Puccia (violoncello), Patrizia Privitera (contrabbasso), Annalisa Mangano (pianoforte), Angela Minuta (arpa), Domenico Testaì (flauto), Davide Sciacca (chitarra).

Concerto 29 dicembre 2016 - Lydian Ensemble

Il Concerto

  • The Sound of Music – Fantasia sul musical di Richard Rodgers (arrangiamento: Andrea Amici)
    Intro (Overture) – The Sound of Music – Do-Re-Mi – My Favorite Things – Something Good – Sixteen going on seventeen – Climb ev’ry mountain

  • My Favorite Morricone I – Medley su temi di Ennio Morricone (arrangiamento: Andrea Amici)
    Playing Love (La leggenda del pianista sull’oceano) – Se telefonando – Visita al Cinema – Love Theme (Nuovo Cinema Paradiso) – Love Circle (Metti una sera a cena) – The Legend of the Pianist (La leggenda del pianista sull’oceano)

  • Andrea Amici: “… o sono forse quelle che ogni giorno sfuggono…” Quintetto per archi e chitarra in ricordo di Francesco Pennisi

  • Tango Nuevo Suite su temi di Astor Piazzolla (arrangiamento: Andrea Amici)
    Otoño Porteño – Verano Porteño – Invierno Porteño – Libertango

  • Andrea Amici: “Miniature” dalla colonna sonora del cortometraggio “Alle pendici dell’Etna il paradosso si integra”: I.Karol e Mario – II. Smartphone Music – III. Il fiore di carta – IV. Una cucina e vecchi ricordi – V. Un ristorante o un terrazzo – VI. La festa fra i tetti – VII. Coda

  • My Favorite Morricone II – Medley su temi di Ennio Morricone (arrangiamento: Andrea Amici)
    The Strenght of the Righteous (The Untouchables) – C’era una volta il West – Ricordare (Una pura formalità) – C’era una volta in America – The Ecstasy of Gold

  • Pat Metheny – Lyle Mays: Minuano (arrangiamento: Andrea Amici)

Note introduttive

di Andrea Amici

Scrivere musica è un misterioso viaggio all’interno dell’immaginazione, nel tentativo di dare forma, attraverso dei segni, a un mondo di timbri, colori, ritmi, geometrie che si presentano come semplici sensazioni o fantasmi, impressioni o sentieri che si intrecciano in maniera spesso imprevedibile, in un cammino di profonda conoscenza analitica o intuizioni momentanee.

Un viaggio all’interno dell’immaginazione, dunque, che personalmente percorro a vari livelli; sono “scritture e riscritture sonore”: dal dialogo che si instaura con pagine, idee e strutture preesistenti nella pratica dell’arrangiamento, del collage, dell’orchestrazione o adattamento per organici strumentali differenti – come nel caso di tanti brani di questo concerto – alla scrittura di brani originali, nei quali si fondono varie esperienze culturali, spesso anche extramusicali, influenze umanistiche, letterarie, religiose, storiche, che divengono la base per percorsi musicali inattesi in una sintesi che trova la sua ragion d’essere nel mistero.

Questa sera vengono proposti alcuni miei collage musicali: una Fantasia sul musical “The Sound of Music” di Richard Rodgers, due medley dedicati a Ennio Morricone, “My Favorite Morricone” I e II, Tango Nuevo Suite su temi di Astor Piazzolla (alcuni nella versione di Yuri Desiatnikov) e un arrangiamento di Minuano di Pat Metheny e Lyle Mays. Come un interprete prende in mano attraverso il suo strumento un brano musicale e con esso instaura un profondo intreccio tra la cultura e la sensibilità dell’autore e il proprio mondo interiore, così anche il compositore fa sue musiche altrui e le ricrea, utilizzando frammenti, rivestendo e travestendo, confrontandosi con un ideale diverso dal proprio, dando vita a qualcosa di nuovo che può variamente essere vicino o discostarsi dagli originali.

Il programma prevede inoltre la prima esecuzione del mio Quintetto per archi e chitarra “…o sono forse quelle che ogni giorno sfuggono…”, scritto in ricordo del compositore Francesco Pennisi.

In questo brano si intrecciano in maniera evocativa e analogica vari fili sotterranei, fra i quali si dipana la citazione di un tema tratto da un pezzo giovanile di Francesco Pennisi, la Siciliana dei Cinque Pezzi Infantili per pianoforte a quattro mani, che, in maniera più o meno completa nella linea melodica ma non in quella armonica, fa da contrappunto o da materiale per un percorso musicale che si snoda per allusioni, sullo sfondo di una Sicilia mitica perduta o forse mai esistita,  dai contorni nostalgici e sfuocati,  così profondamente espressi dai versi de “La terra impareggiabile” di Salvatore Quasimodo da cui è tratto il titolo del brano.

L’altra composizione originale presentata in questo concerto è “Miniature”, un ciclo di sette brani tratti dalla colonna sonora che ho composto per il cortometraggio “Alle pendici dell’Etna il paradosso si integra”, realizzato dal Centro Territoriale per l’Educazione degli Adulti dell’Istituto Pestalozzi di Catania in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti e presentato a EXPO 2015. Una musica questa volta che nasce dalla suggestione di una storia narrata, sui temi di amicizia e vera integrazione fra persone di nazionalità diversa, basata sui valori comuni di rispetto, umanità, semplicità, sullo sfondo di una città come Catania, crocevia del Mediterraneo. E la musica, che è per eccellenza principio di unione fra popoli e culture diverse in nome di un linguaggio e di un ideale comuni, si arricchisce di spunti e suggestioni disparate e di innesti di stratificazioni ritmiche provenienti da altre culture, sulle basi armoniche e timbriche della tradizione tipicamente europea.

Lydian Ensemble

Andrea Amici, professore di lettere, compositore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Catania; ha compiuto studi umanistici e musicali inizialmente a Messina, studiando in particolare composizione con il M° Vincenzo Modaro e laureandosi in Lettere Classiche, con una tesi in Filologia ed Esegesi Neotestamentaria. Ha poi proseguito gli studi musicali, diplomandosi in Musica Corale e Direzione di Coro al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze e in Direzione d’Orchestra al Conservatorio “V. Bellini” di Palermo sotto la guida del M° Carmelo Caruso.

Vincitore di premi musicali, fra i quali due edizioni del Concorso di Composizione “Musica e Cultura a Piazza dei Martiri” (Napoli, 2009 e 2012), è autore di musica per orchestra, coro, complessi da camera e colonne sonore per due cortometraggi.

Alla composizione di brani originali affianca l’attività di trascrittore, arrangiatore e orchestratore, ed è esperto nella produzione musicale tramite strumenti virtuali.

Profilo personale su www.musicamultimedia.net

Rosa Alba Nicolosi – violino. Inizia gli studi di violino presso la scuola media “G. Leopardi” di Catania, quale alunna dei corsi sperimentali di strumento musicale e nel 2000 consegue brillantemente il Diploma di violino presso l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania. In seguito partecipa a numerosi corsi e seminari di perfezionamento musicale tenuti da illustri maestri (S. Pagliani, G. Münch, S. Girshenko, G. Franzetti, P. Berman, C. Mondini, M. Serino). Ha collaborato con varie orchestre ed enti. All’attività concertistica affianca l’approfondimento della didattica musicale e strumentale; ha conseguito il Diploma di Didattica della Musica con il massimo dei voti, quello di Insegnante di Educazione Audiopercettiva, il Diploma Accademico di secondo livello in Discipline musicali e il Diploma Accademico di secondo livello abilitante in strumento musicale.  Attualmente cura il perfezionamento strumentale con il M° Aldo Traverso. Dal 2007 insegna violino presso le scuole medie ad indirizzo musicale; è docente di ruolo presso l’Istituto Omnicomprensivo “Pestalozzi” di Catania.

Marianatalia Ruscica – violino. Dopo aver conseguito brillantemente il diploma in violino presso l’ISSM “V. Bellini” di Catania, ottiene a pieni voti la laurea specialistica ad indirizzo didattico per la formazione dei docenti nella classe di concorso di violino presso il medesimo Istituto e l’abilitazione all’insegnamento strumentale.

Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale, si esibisce regolarmente in formazioni cameristiche e in orchestra in Italia e all’estero. Dal 2014, come violinista del “Ten Strings Duo” in collaborazione con il chitarrista Davide Sciacca, effettua tournée nel Regno Unito, dove si è esibita nel 2016 in presenza di sua Maestà la Regina Elisabetta II e altri membri della Famiglia Reale presso la “Parish and Chratie Church” di Chratie. Attualmente è docente di strumento musicale presso l’Istituto Comprensivo Statale “Verga” di Viagrande (CT).

Rosaria Milici – viola. Palermitana, dopo aver conseguito il diploma di Violino nel 1993 al Conservatorio “V. Bellini “della città natale, si è perfezionata sotto la guida dei maestri Monch, Prencipe, Matacena. Ha intrapreso una intensa attività concertistica collaborando con le principali associazioni musicali siciliane (Ass. musicale Amici della musica; Orchestra da camera Gli Armonici, Ass. musicale Etnea, i nuovi cameristi, Ass. siracusana amici della Musica, orchestra da camera Stesichoros, Ente luglio trapanese, EA orchestra Sinfonica siciliana,EAR Teatro V. Bellini di Catania, Ente Teatro lirico P. da Palestrina di Cagliari, esibendosi anche in qualità di violista. Ha inciso per la Amadeus, Classica, Stradivarius. Dal 1997 riveste il ruolo di docente di violino nella scuola media ad indirizzo musicale.

Stefania Puccia – violoncello. Nata a Catania nel 1990, ha intrapreso all’età di otto anni lo studio del violoncello diplomandosi nel 2012 con il massimo dei voti. Si è perfezionata con i maestri Rocco Filippini, Giovanni Gnocchi, Umberto Clerici. Svolge attività concertistica in diverse formazioni orchestrali e da camera.

Patrizia Privitera – contrabbasso. Nata a Catania, si è diplomata in contrabbasso presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” della stessa città sotto la guida del  M° E. Tosto, ha proseguito gli studi con il M° S. Nicotra. Ha suonato con varie compagini orchestrali e in varie stagioni lirico-sinfoniche, spesso come primo strumento. Si è esibita con solisti e direttori di fama internazionale. Ha seguito vari corsi di perfezionamento e seminari tra quelli con il M° Sergej Girschenko e il M° F. Petracchi. Ha inciso per la Classico di Copenaghen composizioni di rara esecuzione di V. Bellini e di G. Geremia cantate da Katia Ricciarelli e Salvatore Fisichella. È attualmente docente di ruolo presso la scuola secondaria di primo grado.

Annalisa Mangano – pianoforte. Nata a Catania, si è diplomata nel 1994 a pieni voti presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” della sua città sotto la guida del M° Cristina Zago. Alla sua formazione hanno contribuito insigni docenti. È vincitrice di oltre 30 concorsi nazionali ed internazionali. Ha effettuato tournée all’estero e inciso per la BMG. Nel 2008 ha conseguito la laurea di II livello in Discipline Musicali presso l’Istituto di Alta Formazione Artistica “V. Bellini” di Catania con 110/110 e lode. È stata maestro collaboratore per varie produzioni operistiche e svolge attività concertistica da solista e in varie formazioni cameristiche. È docente di pianoforte presso l’Istituto Onnicomprensivo ad indirizzo musicale “Pestalozzi” di Catania.

Angela Minuta – arpa. Si è diplomata in arpa presso il conservatorio “A. Corelli” di Messina e si è perfezionata all’Accademia di Brescia sotto la guida di Anna Loro. Ha suonato con varie orchestre e tiene concerti da solista e in duo col flauto o violino. Attualmente è docente d’arpa presso la Scuola Media “Cavour” di Catania. Si occupa inoltre di ricerca e riscoperta di brani e danze medievali, rinascimentali e di ballate popolari di origine irlandese. Ha fondato insieme ad altre musiciste il quartetto “Broken Consorts” col quale si esibisce in tutta Italia. Ha pubblicato due CD dal titolo “Antiche Danze” e “Carolan’s Dreams”. È stata premiata al concorso nazionale “A.M.A. Calabria” del 2000 vincendo anche il premio speciale “Bareintaiter”. Ha partecipato come ospite alla manifestazione nazionale “Il tempo del cuore” organizzata dall’associazione “Arpa” per la ricerca scientifica in medicina sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, tenutasi a Pisa, nel biennio 2001-2002.

Domenico Testaì – flauto. Inizia i suoi studi nella scuola ad indirizzo musicale, si è diplomato brillantemente nel 2002, nel 2009 si abilita all’insegnamento nella classe di concorso AG77 e successivamente si specializza in discipline musicali nel ramo esecutivo-compositivo.

Allievo del M° Salvatore Vella, ha partecipato a varie Masterclass, da effettivo, con diversi docenti. Svolge attività concertistica nella musica da camera, da solista, con orchestre e ha partecipato a registrazioni di CD e DVD. Vincitore di numerosi concorsi, ha collaborato con vari enti e teatri. È docente di flauto presso l’I.C. Vittorino da Feltre dove dirige l’orchestra della scuola e cura gli arrangiamenti.

Davide Sciacca – chitarra. È docente di Chitarra e Intavolature presso l’Istituto Musicale V. Bellini di Caltanissetta e l’Istituto Onnicomprensivo “Musco” di Catania. Ha ottenuto successi di pubblico e critica durante svariati tour nel Regno Unito nei quali si è esibito presso la BBC Radio, Sale prestigiose, Teatri, Chiese e, nell’agosto 2016, ha avuto l’onore, assieme alla violinista Marianatalia Ruscica, di suonare in presenza di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, il Principe di Galles Carlo e gli altri membri della Famiglia Reale Britannica.

La stampa

La Sicilia su "Scritture e Riscritture Sonore"

La Sicilia su “Scritture e Riscritture Sonore”

 

Recensione su Sicilia Giornale
Leggi l'articolo
Il concerto su Cronaca Oggi Quotidiano
Leggi l'articolo

Lascia una risposta