Andrea Amici

musicamultimedia.net

Category: Senza categoria

Una nota su… Tango Nuevo Suite 

Diversi anni fa ho ascoltato per radio un concerto di Gidon Kremer, che eseguiva le Quattro Stagioni di Vivaldi alternate dalle Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla, in una pregevole trascrizione per archi di Leonid Desyatnikov.
Il ricordo di quel concerto è rimasto profondamente impresso nella mia memoria, tant’è che a distanza di anni, dovendo preparare degli arrangiamenti per un concerto dell’Orchestra MusiDOC (concerto che poi fra l’altro non si concretizzò), ho deciso di realizzare questa “Tango Nuevo Suite” unendo pezzi tratti dalle Estaciones di Piazzolla/Desyatnikov, inclusa la bella citazione letterale dalle Stagioni di Vivaldi, con un personale arrangiamento del celebre Libertango, sul quale, verso la fine del brano, si innestano citazioni tematiche di quanto già ascoltato nelle precedenti sezioni.

La suite è quindi composta da quattro parti, unite senza soluzione di continuità, per una durata complessiva di circa dieci minuti, corrispondenti ai quattro brani: Otoño Porteño, Verano Porteño, Invierno Porteño e Libertango.

È stata eseguita in due versioni, per nove esecutori e per sestetto.

La versione per quintetto d’archi, pianoforte, chitarra, arpa e flauto è stata realizzata ed eseguita per il concerto “Scritture e Riscritture Sonore – Composizioni originali, trascrizioni e arrangiamenti di Andrea Amici“, che si è tenuto al Castello Ursino di Catania il 29 dicembre 2016, dal Lydian Ensemble, formato da Rosa Alba Nicolosi (violino I.), Marianatalia Ruscica (violino II.), Rosaria Milici (viola), Stefania Puccia (violoncello), Patrizia Privitera (contrabbasso), Annalisa Mangano (pianoforte), Angela Minuta (arpa), Domenico Testaì (flauto) e Davide Sciacca (chitarra), sotto la direzione di Andrea Amici.

La versione per flauto, chitarra e quartetto d’archi, realizzata su richiesta del chitarrista Davide Sciacca, viene eseguita per la prima volta nella Chiesa del SS. Crocifisso di Santa Maria di Licodia, il 2 ottobre 2016, per un concerto in favore delle popolazioni di Amatrice colpite dal terremoto lo scorso agosto, dallo stesso Davide Sciacca (chitarra), Domenico Testaì (flauto), Samantha Fidanza e Marianatalia Ruscica (violini), Rosy Milici (viola) e Raffaella Suriano (violoncello).

La musica di Andrea Amici

Andrea Amici

Andrea Amici, compositore orchestratore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Catania. La sua produzione musicale spazia dalla musica vocale per coro o per solisti con accompagnamento a quella sinfonico corale e per orchestra, dai brani per organo alla musica da camera e per pianoforte.

Nella sua musica si fondono varie esperienze culturali, spesso anche extramusicali, soprattutto influenze letterarie, religiose e storiche che divengono la base per percorsi musicali sempre più imprevedibili nei quali confluiscono inconsapevolmente tutte le esperienze, la psicologia, le tecniche e la cultura, ogni aspetto insomma dell’essere umano e della sua ricchezza interiore, il tutto in una sintesi che trova la sua ragion d’essere nel mistero.

Gran parte della sua produzione musicale è costituita in ultima analisi da una sorta di meditazione, espressa in musica spesso attraverso allegorie, su pensieri e tematiche che si inabissano nella profondità della religiosità cristiana o nella compenetrazione puramente umanistica del pensiero filosofico e letterario del passato.

Inno a Sant'Andrea: Testo e altro

Signore, salire con Te sulla croce
è gioia e salvezza e redenzione.
Aiutaci ad andare incontro alla nostra croce
ogni giorno con serenità e amore,
come l’Apostolo Andrea
per partecipare con Lui
alla gloria che Tu prometti
a ogni uomo che ti ama.

Regina Coeli – Partitura e altro

Regina Coeli per soprano, coro e organo (op.4a)

Ledizione CIC di Regina Coeli, versione originale

L'edizione CIC di Regina Coeli, versione originale

Acquista la partitura

Salmo 116 – addendum

“I listened to your setting of Psalm 116, and it was very beautiful. A very beautiful piece, fine vocal writing, nice use of harmony and counterpoint, with a sensitive piano accompaniment. You are a musical and sophisticated composer. I will listen to more.”

Richard Grayson

Richard Grayson

Richard Grayson

Professor of Music, Emeritus, Occidental College Los Angeles, CA – Music Faculty, Crossroads School Santa Monica, CA – and New Roads School Santa Monica, CA

Jon Gillock sulle Tre Preghiere per organo

Jon Gillock

You write in a style I wish I could improvise in! Your harmonic language, while unique, is very evocative and impressionistic. The phrases always seemed logical building to a certain point. Also, the change of colors was extremely effective.

You should find a way to promote them because I think a lot of organists would like them.”

Jon Gillock

J. Gillock is a concert organist, specialized in French Spiritual Repertoire especially including the works of Olivier Messiaen

Jon Gillock, organista e concertista, è specialista nel repartorio spirituale francese ed è noto per le sue interpretazioni delle musiche di Olivier Messiaen.

Acquista la partitura

La partitura delle Tre Preghiere per organo è edita dal Consortium Internationale Compositorum e distribuita da Evensong Music Media & Graphics.

La registrazione dei brani presente in questa pagina è stata effettuata da Andrea Amici mediante il software open source MyOrgan e la libreria realizzata da Jonathan Orwig all’organo della First Baptist Church of Riverside, CA, USA.

Un ringraziamento particolare a Jonathan Orwig che ha donato una copia della propria libreria per queste nuove incisioni.

La "Collezione" diventa "Libreria"

La piattaforma di Blogger.com, il servizio di blogging offerto da Google su cui risiedevano il blog di questo sito e la sezione Collezione, è stata definitivamente accantonata a favore del più versatile WordPress. Il trasloco dei post e delle recensioni è stato completato e dal menu principale di musicamultimedia.net si accede al blog rinnovato e alla nuova sezione “Libreria” che rimpiazza “Collezione”.

Le vecchie pagine rimangono ancora visibili e coesistono con le nuove versioni, in quanto già indicizzate nei motori di ricerca ma le novità appariranno ovviamente solo nelle nuove sezioni.

"Libreria" – la mia collezione musicale

Sono sempre stato un appassionato della registrazione. La mia passione per la musica è iniziata attraverso le incisioni discografiche (poche in casa, in origine) e soprattutto, per quanto riguarda la musica colta, attraverso la radio, le rare trasmissioni televisive e le videocassette; ho vissuto il passaggio dal vinile al compact disc, fortunatamente iniziando i miei acquisti più “corposi” quando ormai ci si poteva indirizzare decisamente verso il nuovo supporto, accumulando incisioni discografiche che ho considerato utili per la mia formazione al pari dei libri e delle partiture.

A questo si è aggiunta anche una vera e propria passione per la registrazione in sé; in archivio conservo numerosi nastri con mie incisioni realizzate con mezzi di fortuna e fatte con notevoli sforzi quando ancora non erano disponibili le strumentazioni che oggi la tecnologia mette a disposizione di tutti con una spesa relativamente ristretta.

La grande rivoluzione della musica digitale, dei lettori multimediali integrati nei computer o portatili, iPod, iTunes, mp3, memorie sempre più gigantesche e tutto ciò che ruota intorno a queste eccezionali conquiste ci permette oggi di vivere immersi nella musica e di averne a disposizione in grandi quantità senza particolari sforzi.

Questo comporta sicuramente una necessità di maturare il proprio sguardo nei confronti della musica: se da una parte diventa sempre più facile averla, dall’altra è altrettanto facile “consumarla”. Più che mai quindi si vede, a mio avviso, la necessità di un ascolto consapevole, per non dimidiare e sminuire l’intrinseco atto culturale insito nel mettersi a confronto con un capolavoro della musica colta.

L’aspetto collaborativo del web 2.0 ci dà oggi la possibilità di condividere la nostra conoscenza e la nostra esperienza; musicamultimedia.net si dota quindi di una sezione dedicata all’esperienza dell’ascolto musicale, con un’impalcatura da blog per permettere non solo una facile consultazione ma anche un’agevole cooperazione di menti all’ascolto.

Panoramio

Tre mie foto della città in cui vivo, Catania, sono inserite in Panoramio il servizio online che permette di localizzare le foto nel punto in cui sono state scattate e presentarle alla comunità online. Si tratta di una veduta dell’Anfiteatro Romano, una foto del Castello Ursino e un interno del Duomo con la tomba di Vincenzo Bellini. Le prime due sono state inserite anche in Google Earth, con il mio account prof.amici; per trovarle, planare su “Teatro Romano Catania” o su “Castello Ursino Catania“. Per comodità ecco i file di collegamento da aprire in Google Earth: Castello Ursino Anfiteatro Romano.

Una serata nel "silenzio" della prosa

… e la parola nasce dal silenzio, il ragionamento sale a galla dal vuoto silenzioso dell’inconoscibilità della realtà, della natura, dell’esistenza stessa…

(durante la visione del primo numero della collana Il Teatro di Pirandello, in DVD)

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Navigando fra le pagine di questo sito, ne accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" autorizzi il loro utilizzo. Consulta la pagina Informativa sui cookie per maggiori informazioni.

Chiudi