Andrea Amici

musicamultimedia.net

Tag: lavori (Page 1 of 2)

Mine eyes unto the hills - Crathie 20.08.2017

Mine eyes unto the hills (Psalm 121)

Si riannoda il filo conduttore della musica di ispirazione sacra, ma soprattutto della musica che trasporta in maniera organica un sistema di simboli in riferimento a un testo religioso: i procedimenti già sperimentati nelle Tre Preghiere per Organo e rielaborati in maniera più esplicita nei Tre Salmi Luterani per coro e pianoforte riaffiorano in questo Mine eyes unto the hills, per violino e chitarra, dedicato al Ten Strings Duo, la formazione composta dalla violinista Marianatalia Ruscica e dal chitarrista Davide Sciacca.

La Crathie Kirk

La Crathie Kirk in Scozia

Il brano è stato eseguito in una doppia prima assoluta il 20 agosto 2017 in Scozia: la mattina nel corso dell’ufficio religioso alla Crathie Kirk, alla presenza di Sua Maestà la Regina Elisabetta II e di altri membri della famiglia reale, fra i quali il Duca di Edimburgo Philip e i Principi Charles e William; la seconda in concerto a St Margaret’s Braemar.

Il titolo ripropone parte del primo verso del Salmo 121, “I will lift up mine eyes unto the hills, from whence cometh my help“, nella King James Version (KJV), la traduzione della Bibbia in inglese commissionata dal re Giacomo I e pubblicata nel 1611.

Tutto il brano è ispirato a questo Salmo e in gran parte ne ripercorre la metrica e l’andamento, con una serie di procedimenti compositivi che collegano in maniera diretta il discorso musicale con quello testuale, con una forma generale fondata sulla scomposizione in episodi, in maniera simile al mottetto rinascimentale, che condividono incisi, materiali e frammenti tematici.

ten-strings-duo-in-braemar

Il Ten Strings Duo esegue “Mine eyes unto the hills” a Braemar.

Collage Alfred Hitchcock Presents

Alfred Hitchcock Presents…

Un omaggio musicale ad Alfred Hitchcock e ai “suoi” compositori

Musiche per i film di Alfred Hitchcock:

  • Charles Gounod: Marche funèbre d’une marionnette
  • Bernard Herrmann: North by Northwest (Prelude)
  • Bernard Herrmann: Vertigo (Scene d’amour)
  • Bernard Herrmann: Psycho (Prelude)
  • Miklos Rózsa: Spellbound

Arrangiamento e orchestrazione: Andrea Amici (marzo 2015)

Alfred Hitchcock è stato da sempre uno dei miei registi preferiti, se non quello che per me è da considerare “il” regista: un perfezionista assoluto, un genio incontrastato, che in ogni suo film ha saputo fondere ritmi narrativi perfetti, cura di ogni singolo piccolo dettaglio, inquadrature sapientemente studiate una per una, colori e sfumature, fino a creare dei capolavori assoluti.

La serie televisiva di Hitchcock

La serie televisiva di Hitchcock

Sir “Hitch” mi ha accompagnato in tutti questi anni: ricordo da sempre i grandi film del suo periodo d’oro americano, L’uomo che sapeva troppo, La finestra sul cortile, Io ti salverò, Nodo alla gola, Il delitto perfetto, Caccia al ladro, Psycho, Marnie, Intrigo internazionale e soprattutto La donna che visse due volte – lo splendido Vertigo – forse il mio film preferito, ma anche tanti altri, e i piccoli episodi di Alfred Hitchcock Presenta, che sin da piccolo mi sono rimasti impressi nella memoria, con la sagoma del grande regista sulle note della Marcia funebre per una marionetta e la sua caustica e ironica presentazione della tematica dell’episodio.

Proprio dalla Marcia di Gounod ho voluto quindi iniziare questo mio omaggio musicale ad Alfred Hitchcock ma anche, soprattutto, a due grandi compositori dell’età dell’oro di Hollywood, Miklos Rózsa e Bernard Herrmann, che tanta parte hanno rivestito nella perfetta riuscita di questi film.

Un fotogramma da Vertigo - La donna che visse due volte

Un fotogramma da Vertigo – La donna che visse due volte

Ripercorrendo infatti con la memoria momenti della cinematografia di Hitchcock, la mente non può fare a meno di ricordare l’intensa suggestione creata dalle psicologie profonde e inconsce delineate dalle sapienti partiture che quasi ininterrottamente accompagnano le immagini.

Il grande regista era ben cosciente dell’apporto della musica alla riuscita del film, tant’è che, finché poté, nel suo periodo migliore si legò professionalmente ad alcuni nomi che seppero interpretare pienamente le innumerevoli sfaccettature delle sue pellicole.

Bernard Herrmann

Bernard Herrmann (1911-1975)

In particolare Bernard Herrmann, che forse più di tutti seppe integrare le immagini a un livello talmente profondo da diventare imprescindibile per il film: non si può immaginare l’inquietante atmosfera di Psycho senza le caratteristiche sequenze armoniche, melodiche e ritmiche della colonna sonora, in particolare, ad esempio, con gli effetti al limite del rumore degli archi nella celebre scena dell’assassinio nella doccia. O ancora i lunghi silenzi di Vertigo o le dinamiche di Intrigo internazionale senza il sapiente intervento delle note del grande compositore.

Il mio lavoro è consistito nel creare inizialmente una sintesi fra i momenti salienti delle colonne sonore di quattro film, selezionando temi e “gesti” sonori sicuramente presenti nella memoria di tutti; in un secondo momento mi sono concentrato sull’idea di realizzare un tessuto sonoro orchestrale uniforme lungo tutto l’arco del brano: non era sufficiente, infatti, trascrivere le partiture operando i tagli, ma si è rivelato necessario riorchestrare il tutto, per creare un continuo, unico respiro sinfonico.

Gli interventi più massicci sono evidenti nel Prelude di Psycho, originariamente scritto da Bernard Herrmann per soli archi, che qui invece, nella mia versione, coinvolge tutta la compagine orchestrale; ma tante differenze, più o meno sottili, sono presenti in tutti i brani.

Per la presentazione del brano sul mio canale YouTube ho realizzato un’animazione basata su fotogrammi dei film di Hitchcock, tratti da due siti internet: the.hitchcock.zonewww.hitchcockmania.it. La registrazione è realizzata con strumenti virtuali, prevalentemente EastWest Quantum Leap Hollywood Strings e Symphonic Orchestra Gold, in ambiente Apple.

Di questo ampio collage ho realizzato anche una versione per ensemble da camera, per il concerto Music ‘n’ Movies (http://www.musicamultimedia.net/amici/2017/05/25/music-n-movies-itinerari-di-musica-da-film/) con il Lydian Ensemble, nel quale fra l’altro è stata rimaneggiata la prima sezione, riprendendo le movenze della sigla della serie TV.

Alle pendici dell'Etna il paradosso si integra -banner

Alle pendici dell’Etna il paradosso si integra

Il 4 giugno 2015 presso la sala Refettorio di Palazzo Platamone è stato presentato il cortometraggio dal titolo “Alle pendici dell’Etna il paradosso di integra“, realizzato dal Centro E.d.A. n.4 dell’I.C. Pestalozzi di Catania in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti della medesima città.

Il cortometraggio, interamente interpretato da ragazzi frequentanti il centro territoriale permanente per l’educazione degli adulti dell’Istituto Comprensivo Pestalozzi di Catania, si inserisce nelle realizzazioni per Expo 2015, dove verrà presentato il 6 luglio nell’ambito del Cluster Bio-Mediterraneum.

Le musiche sono state espressamente composte, orchestrate e realizzate da Andrea Amici.

Maggiori informazioni sull’evento alla pagina:

http://www.pestalozzi.cc/ic/2015/06/alle-pendici-delletna-il-paradosso-si-integra-presentazione-del-cortometraggio/

 

Andrea Amici dirige l'Orchestra MusiDOC

Andrea Amici dirige l’Ensemble MusiDOC

Andrea Amici e l’Ensemble MusiDOC

Nel corso di un concerto tenutosi a Catania in Piazza Università il 10 maggio 2012 nell’ambito delle manifestazioni culturali denominate “Catania in Prima…Vera” promosse dall’amministrazione comunale, Andrea Amici ha diretto l’Ensemble MusiDOC, una formazione cameristica composta da quindici docenti delle scuole secondaria di primo grado a indirizzo musicale, in tre brani, due suoi arrangiamenti e uno completamente originale scritto per l’occasione.

I due arrangiamenti sono due estesi collage musicali, il primo su temi di George Gershwin, intitolato The Gershwin Years, e il secondo su temi del celebre musical My Fair Lady di Frederick Loewe.

Il brano composto per l’occasione da Andrea Amici e diretto in prima assoluta al concerto si intitola Perpetuum, piccola rapsodia per quindici esecutori; dedicato ai componenti dell’Ensemble MusiDOC, consiste in una meditazione sul tempo nelle sue varie accezioni: il tempo musicale e in generale le sue possibilità di combinazione, il tempo come memoria e infine il tempo come continuità quasi infinita che “in perpetuo” ingloba le altre dimensioni.

Vai alla pagina di approfondimento, con l’analisi e il video della prima esecuzione.

Andrea Amici dirige l'Ensemble MusiDOC

Andrea Amici e l'Ensemble MusiDOC

Nel corso di un concerto tenutosi a Catania in Piazza Università il 10 maggio 2012 nell’ambito delle manifestazioni culturali denominate “Catania in Prima…Vera” promosse dall’amministrazione comunale, Andrea Amici ha diretto l’Ensemble MusiDOC, una formazione cameristica composta da quindici docenti delle scuole secondaria di primo grado a indirizzo musicale, in tre brani, due suoi arrangiamenti e uno completamente originale scritto per l’occasione.

I due arrangiamenti sono due estesi collage musicali, il primo su temi di George Gershwin, intitolato The Gershwin Years, e il secondo su temi del celebre musical My Fair Lady di Frederick Loewe.

Il brano composto per l’occasione da Andrea Amici e diretto in prima assoluta al concerto si intitola Perpetuum, piccola rapsodia per quindici esecutori; dedicato ai componenti dell’Ensemble MusiDOC, consiste in una meditazione sul tempo nelle sue varie accezioni: il tempo musicale e in generale le sue possibilità di combinazione, il tempo come memoria e infine il tempo come continuità quasi infinita che “in perpetuo” ingloba le altre dimensioni.

Vai alla pagina di approfondimento, con l’analisi e il video della prima esecuzione.

Inno a Sant'Andrea – Partitura

La partitura dell’Inno a Sant’Andrea per coro e organo op.10 è disponibile online sul sito del Consortium Internationale Compositorum (www.compositorum.com) in una nuova pregevole edizione:

http://www.musicamultimedia.net/cic/lang/it/composers/andrea-amici/2009/03/andrea-amici-inno-a-sant-andrea/


Il brano è acquistabile direttamente sulla biblioteca online Lulu.com all’indirizzo: http://www.lulu.com/content/6336941


Altre edizioni della musica di Andrea Amici:


A.Amici: Tre Preghiere per organo A.Amici: Ave Maria A.Amici: Trittico Gregoriano
Tre Preghiere per organo op.7
(info)
Ave Maria per coro op.2
(info)
Trittico Gregoriano per organo op.5
(info)


Nuove edizioni della musica di Andrea Amici

Sono disponibili per l’acquisto online le nuove edizioni di alcune mie musiche, le Tre Preghiere per organo op.7 e l’Ave Maria per coro op.2. Dei brani è possibile acquistare la versione digitale in pdf o quella tradizionale a stampa; le partiture sono distribuite da Evensong Music (www.evensongmusic.net) e sono realizzate nell’ambito del nuovo progetto del Consortium Internationale Compositorum (www.compositorum.com) del quale sono membro fondatore e direttore assieme al M° Leonardo Ciampa. Presto seguiranno le edizioni degli altri brani.

Andrea Amici: Tre Preghiere per organo op.7 (Ed. CIC/Evensong)

A.Amici: Tre Preghiere per organo op.7

A.Amici: Ave Maria op.2

A.Amici: Ave Maria op.2

Acquista la partitura Acquista la partitura
Preghiera per organo op.7 n.1
De Profundis
[audio:http://www.musicamultimedia.net/cic/wp-content/uploads/2009/02/preghiera-per-organo-op7-n1-_de-profundis_-schantz-organ.mp3]
Preghiera II per organo op.7 n.2
Sub tuum praesidium confugimus
[audio:http://www.musicamultimedia.net/cic/wp-content/uploads/preghiera-ii-per-organo-op7-n2-schantz.mp3]
Preghiera III per organo op.7 n.3
Veni Creator Spiritus
[audio:http://www.musicamultimedia.net/cic/wp-content/uploads/preghiera-iii-per-organo-op7-n3-_veni-creator-spiritus_-schantz.mp3]
Ave Maria per coro op.2 [audio:http://www.musicamultimedia.net/cic/wp-content/uploads/ave-maria-per-coro-op2-evensong.mp3]



La Fleur Nuptiale

Online un mio nuovo brano per pianoforte, appena composto, come dono di nozze per gli amici americani Leonardo Ciampa e Jeanette McGlamery.

La Fleur Nuptiale è una meditazione musicale sulla bellezza unica e irripetibile del momento del matrimonio; echi della musica del passato si fondono nella sintesi di un linguaggio che attraversa il tempo musicale, sospendendo le atmosfere in una perenne attesa, fino a raggiungere un punto finale culminante con la citazione del brano nuziale per eccellenza, il coro nuziale del Lohengrin di Wagner, vista come in uno specchio d’acqua.

Il brano è disponibile su tutti i circuiti che ospitano la mia musica: il canale YouTube di Musica & Multimedia, SoundClick e Facebook. Sul sito una pagina dedicata all’indirizzo: http://www.musicamultimedia.net/musica/amici-la-fleur-nuptiale/index.php

Preghiere per organo

Il Maestro Leonardo Ciampa (www.leonardociampa.com) eseguirà in prima assoluta i due brani “Preghiera per organo – De Profundis” e “Preghiera II per organo – Sub tuum praesídium confúgimus, sancta Dei Génetrix” in due concerti in Austria, rispettivamente il 25 luglio a Seefeld-im-Tirol e il 27 luglio a Dürnstein.

I due brani sono dedicati al M° Ciampa che li ha commissionati; sul sito Musica & Multimedia (www.musicamultimedia.net) verrà pubblicato uno speciale sull’evento e sui due brani.

Da Natale a Pasqua…

Mi accorgo solo adesso, riguardando il mio blog su Musica & Multimedia, che l’ultimo post risale “solamente” al periodo natalizio: da Natale a Pasqua, quindi, senza annotare alcuna idea, alcuna novità. Tutto fermo, allora? Nessuna nuova iniziativa? Nessun nuovo lavoro?

Ebbene i pensieri e i progetti fervono e si susseguono l’un l’altro a velocità vertiginosa, solo il tempo è tiranno fra impegni di lavoro e spazi per la riflessione che – ahimè – si assottigliano sempre di più.

Tuttavia il tempo non passa invano e alle soglie di queste festività pasquali e di un brevissimo stacco dall’attività lavorativa (finché ancora ci si consentirà di usufruire di qualche giorno per potersi concentrare sulla dimensione religiosa, purtroppo oggi molto messa in secondo piano anche dai legislatori che si occupano molto di garanzie ma spesso non tutelano quelle ovvie…) vorrei illustrare alcune idee, alcuni progetti e alcuni lavori che spero presto saranno visibili a tutti su internet.

Se dovessi definire con una sola parola chiave questi ultimi mesi, userei senza dubbio: sperimentazione. E sperimentazione su vari fronti, fra i quali si pone come catalizzatore il computer, la longa manus che ormai permette sempre di più di concretizzare la propria fantasia.

Read More

Page 1 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Navigando fra le pagine di questo sito, ne accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" autorizzi il loro utilizzo. Consulta la pagina Informativa sui cookie per maggiori informazioni.

Chiudi