Andrea Amici

MusicaMultimedia.net

Tecnologie musicali

Orchestrazione virtuale, notazione, produzione audio

Penso che sia mille volte preferibile comporre a contatto diretto con la materia sonora piuttosto che limitarsi a immaginarla. 
Igor Stravinsky, Cronache della mia vita

03A53C68 3C1D-42C4-8687-D90BEA093C12_1_105_c.jpeg
iMac%20Tecnologie%20musicali

Una riflessione preliminare

La sperimentazione e la curiosità per vari campi della creatività e della conoscenza mi hanno spinto ad aprire i miei orizzonti e a superare i limiti dell’inattuabilità immediata di un’idea negli spazi del reale attraverso il computer.

L’apporto delle nuove tecnologie informatiche è la possibilità ad esempio di dare consistenza timbrica a un’idea musicale, attraverso campionatori e sequencer, o visibilità a una immagine mentale che trova un ostacolo nell’incapacità della mano a concretizzare sino alla fine e nei minimi dettagli l’idea.

Il centro della mia sperimentazione è la musica, nella quale trovano posto tutte le dimensioni dell’irrealtà e del mistero, della logica e del calcolo, della bellezza e della profondità del pensiero, in una dimensione di inconsapevolezza della creatività artistica, così come mirabilmente l’ha definita Massimo Mila nel suo libro “L’esperienza musicale e l’estetica“: un momento nel quale confluiscono inconsapevolmente tutte le esperienze, la psicologia, le tecniche e la cultura, ogni aspetto insomma dell’essere umano e della sua ricchezza interiore, il tutto in una sintesi che trova la sua ragion d’essere nel mistero.

Da questo punto di vista la creatività si allontana dal presupposto di un “montaggio” di pattern preesistenti e acquisiti, per allontanarsi sempre verso nuovi e imprevedibili orizzonti, che si aprono man mano che il lavoro procede, in una tensione verso il nuovo, anche a prezzo di un’insicurezza che pervade al momento di accostarsi a un qualcosa di nuovo, dovuta all’assenza di “ricette” precotte e funzionali.

E infine, lo stupore nel vedere, a opera conclusa, come le idee si siano misteriosamente incanalate una dietro l’altra verso un progetto finale e un esito che – forse – trascende la persona stessa e la quotidianità.

Trascrizioni e rendering con strumenti virtuali

Miklós Rózsa: Star of Bethlehem, da Ben Hur (orchestrazione virtuale dall’originale manoscritto in condensed score)

Miklós Rózsa: Esther, da Ben Hur (orchestrazione virtuale dall’originale manoscritto in condensed score)

Igor Stravinsky: Greeting Prelude (rendering con strumenti virtuali dalla partitura originale)

Igor Stravinsky: Suite n. 1 - Andante (rendering con strumenti virtuali dalla partitura originale)

Space 1999 (Spazio 1999) - Season 1 Main Title - (arrangiamento e riorchestrazione)

Star Trek The Original Series - Main Title (trascrizione, arrangiamento e orchestrazione virtuale)

Cum pervenisset beatus Andreas - Hollywood Choirs e il Canto Gregoriano

Merlin - Main Title - Trascrizione dalla registrazione originale e orchestrazione virtuale

Kyle Dixon & Michael Stein: Stranger Things - Epic Symphonic Cover  

Alexandre Desplat: The Imitation Game

Bernard Herrmann: Fahrenheit 451 - Prelude

Info

Il sito web musicamultimedia.net nasce come sito personale informativo; tutti i diritti sui materiali originali sono riservati.

Informativa Privacy - Cookies

Copyright

La musica originale di Andrea Amici è protetta da copyright e depositata presso SIAE (Società Italiana Autori ed Editori)


Connect