Il MacBook Pro che utilizzo correntemente per il mio lavoro negli ultimi giorni aveva perso la sana abitudine di andare in stop, non solo automaticamente, ma anche quando richiesto; infatti sia con la combinazione CMD+Alt+espulsione, sia dal menu Mela->Stop, sia premendo il pulsante di spegnimento e scegliendo stop o anche drasticamente chiudendo lo schermo, si otteneva solo il risultato di oscurare il monitor, mentre l’accensione fissa del led anteriore faceva comunque da spia del non avvenuto standby.

Si tratta naturalmente di un problema estremamente fastidioso, in quanto, se si prevede di allontanarsi dal computer e non lo si vuol lasciare acceso, occorre forzatamente procedere allo spegnimento, con conseguente perdita di tempo per ripartire con il lavoro.

Il problema è da imputare a qualche processo nascosto che impedisce al computer di andare in stop ed è risolvibile con un pochino di pazienza e uno sguardo al sempre fondamentale Terminale.

Aperta quindi l’applicazione Terminale, occorre digitare la seguente linea di comando: pmset -g

A questo punto, controllando la lista che viene fuori, bisogna fare attenzione alla riga: sleep, sicuramente contenente “sleep 0 (imposed by 242, 242, 80)“; i numeri ovviamente possono non essere questi stessi. Lo zero indica appunto che il computer non va in stop, così come comandato – imposed – da alcuni processi; bisogna quindi individuare quali siano questi processi; per farlo occorre dare il seguente comando: ps -ef |grep -e 242 ovviamente sostituendo il numero finale con quello evidenziato in precedenza e ripetendolo per i vari numeri che dovessero seguire imposed by; nel mio caso quindi, oltre al comando così come scritto in esempio, devo anche fare ps -ef |grep -e 80.

Trovato il processo, occorre andare a disabilitarlo; nel mio caso, in numero 242 indica l’applicazione Compressor che continuava a restare erroneamente in funzione: l’ho aperta, e dal menu Compressor, in alto a sinistra dopo la Mela nera, ho dato il comando Reset Background Processing; il numero 80 invece indicava la Condivisione connessione internet, che si disabilita dalle Preferenze di Sistema.